Fontana
Rally Piancavallo Internazionale

Rally Internazionale

Rally Piancavallo Nazionale

Rally Nazionale

Rally Piancavallo Storico

Rally Storico

Il tricampione Irc Sossella potrebbe di nuovo incrociare le ruote con Pedersoli

Entrambi sono stati capaci di vincere uno splendido scudetto nel Ciwrc

Il vicentino ha già assicurato la sua presenza e prenotato l’albergo; il bresciano è ancora in forse, tirato di qua e di là da impegni agonistici e professionali.

Al Rally Piancavallo potrebbe andare in scena un duello tra autentici cavalli di razza della specialità in versione “gentlemen driver”. Manuel Sossella, vincitore dell’International Rally Cup dal 2010 al 2012, ha deciso un clamoroso ritorno dopo aver conquistato anche uno scudetto nel Campionato Italiano Wrc (2015). Questione di stimoli, di budget, di tempo da dedicare al lavoro, alla famiglia e alle corse con la Ford Fiesta Wrc griffata scuderia Palladio. Per Luca Pedersoli, invece, sinora ci sono state solo apparizioni spot nella serie privata con il marchio Pirelli, mentre l’inizio di stagione da protagonista assoluto nel tricolore delle world rally car, primo al 1000 Miglia e terzo all’Isola d’Elba su Citroen Ds3 Wrc, potrebbe fargli decidere di rimanere in ambito federale sebbene avesse messo nel mirino l’Irc. “Se viene Luca io sono contento” proclama Manuel, “perché amo le sfide al massimo livello e sarebbe uno stimolo formidabile per chiunque”. Sono stati avversari nel Ciwrc soprattutto nel 2014, quando Pedersoli si aggiudicò il titolo battendo per un solo punto proprio Sossella in un finale al cardiopalmo a Como. Ora il Piancavallo potrebbe offrire una succulenta occasione di rivincita nel contesto di un appuntamento che si attende tanti aspiranti protagonisti, cominciando da Damiano De Tommaso e Paolo Porro, rispettivamente primo e secondo all’Appennino Reggiano lo scorso 7 aprile. Nel frattempo Knife Racing ha un problema imprevisto da gestire: la neve. Ne è caduta un sacco in questa bizzarra primavera e la prova speciale dal lungolago di Barcis ai ripetitori di Castaldia (“a farla oggi sembrerebbe di stare sul Col de Turini al Montecarlo” suggeriscono i coltellinai) potrebbe aver bisogno di mezzi di sgombero se il meteo non si metterà al meglio. E oggi sono in programma le prime ricognizioni sul percorso.    

Ufficio Stampa Rally Piancavallo – Carlo Ragogna, cell. +39 320 4384799