Fontana
Rally Maniago

3/4 GIUGNO 2017

bandiere

8 PROVE SPECIALI
70km totali

validità

Valido per il CAMPIONATO REGIONALE
e per i trofei: CLIO R3, CLIO N3, TWINGO R2

Edizione super di Knife Racing esaltando le Valli e Dolomiti Friulane

Maniago, 6 giugno 2017_ “Ragazzi fantastici, prove splendide, organizzazione impeccabile” il commento di un grande vecchio come l’udinese Gianni Marchiol, veterano di mille gare tra rally, pista e salita, venuto a Maniago per assistere alla prova del figlio Marco. Non una voce isolata, seppur autorevole. Il 3° Rally Città di Maniago – Valli e Dolomiti Friulane si è meritato il plauso di addetti ai lavori, concorrenti e pubblico che l’hanno promosso a pieni voti.

Due tappe in crescendo, mettendo nella prima giornata la splendida “Meduno” in discesa e la prova spettacolo “Città dei Coltelli” al crepuscolo, contornata da un pubblico estasiato. Prove corte, perfette per entrare in sintonia con il rally da parte di tanti equipaggi che corrono quando capita e magari con una macchina mai testata prima. Seconda tappa con le prove lunghe di “Poffabro” e soprattutto “Barcis-Piancavallo”, ripercorrendo l’epopea di strade rese mitiche da tante sfide internazionali.

I concorrenti che si sono sentiti tutti primattori, non solo i due eroi di casa nel loro eterno duello. “Davide” Marco Zannier contro “Golia” Dimitri Tomasso, tanto per scherzare su Clio Williams contro il turbo di una Fiesta R5, ma anche l’aquila di Lestans contro il drago di Frisanco e le opposte tifoserie. Giusto però a motori spenti dare conto anche della gara degli altri piloti nelle Classi. R3C: ultimo giro fatale a Andrea Casarotto (50’34’’5) finito alle spalle di Matteo Bearzi (50’16’’5), entrambi su Renault Clio. R2B: sigillo di Michele Buiatti (50’45’’8) su Mattia Sivilotti (entrambi Peugeot 208) e Ivan Curto (Renault Twingo), staccati di 52’’4 e 1’09’’3. A7: dietro a Zannier (47’40’’1) il pugliese Patrizio Forte (50’43’’4), il veneto Stefano Miotto (51’01’’3) e Johnny Lorenzon (51’09’’0) di Cavasso Nuovo, in tre nello spazio di 25’’6 con le rispettive Clio Williams. A6: successo di Diego Valente (Peugeot 106) in arte “Zeta” (49’42’’0), battaglia stretta tra Andrea Bressan (Citroen Saxò) a 1’15’’9 e Stefano Peressutti (Peugeot 106) a 1’18’’4 terminata tra loro con un divario di 2’’5. A5: Luca Longhin (Fiat Panda Kit) in 55’18’’2 ha battuto le Peugeot 106 di Marco Marcon e Stefano Russo, attardata da problemi vari. N3: primo Mattia Ghion in 51’08’’7 davanti a Marco Marchiol (idem Renault Clio) a 47’’2 e Federico Favaro (Ford Fiesta St) a 2’00’’4. N2: firma di Mattia Grassi (Citroen Saxò Vts) ijn 52’56’’2 seguita da quelle di Giuseppe Bertolutti (Peugeot 106) a 17’’1 e Luca Sandrin (altra Saxò Vts) a 19’’6 ma con 1’ di penalità per anticipo a un controllo orario.

Estrazione Lotterally 2017

VEDI NUMERI ESTRATTI

  • 003
  • 001
  • 004
  • 002
  • 005
  • 006
  • 012
  • 011
  • 009
  • 010
  • 007
  • 008
  • 017
  • 016
  • 014
  • 015
  • 018
  • 013
  • 024
  • 022
  • 019
  • 021
  • 020
  • 023
  • 028
  • 029
  • 026
  • 025
  • 027
  • 030
  • 033
  • 031
  • 036
  • 032
  • 035
  • 034
  • 041
  • 040
  • 038
  • 042
  • 039
  • 037
  • 047
  • 048
  • 043
  • 044
  • 046
  • 045
  • 052
  • 053
  • 049
  • 054
  • 050
  • 051
  • 060
  • 056
  • 057
  • 058
  • 059
  • 055
  • 065
  • 063
  • 066
  • 062
  • 064
  • 061
  • 069
  • 071
  • 068
  • 067
  • 070
  • 072
  • 073
  • 077
  • 074
  • 076
  • 078
  • 075
  • 082
  • 081
  • 083
  • 080
  • 079
  • 084
  • 085
  • 089
  • 086
  • 087
  • 088
  • 090
  • 094
  • 095
  • 091
  • 092
  • 096
  • 093
  • 099
  • 097
  • 101
  • 100
  • 102
  • 098
  • 107
  • 104
  • 108
  • 106
  • 105
  • 103
  • 113
  • 109
  • 111
  • 114
  • 112
  • 110
  • 117
  • 120
  • 118
  • 116
  • 119
  • 115
  • 126
  • 122
  • 121
  • 125
  • 123
  • 124
  • 127
  • 130
  • 131
  • 128
  • 132
  • 129
  • 138
  • 135
  • 134
  • 137
  • 133
  • 136